Capire mielopatia degenerativa

Niente è più terribile per un proprietario di cane per vedere il loro animale domestico caro lentamente perdono la capacità di muoversi senza essere in grado di fare nulla. Purtroppo per quei cani con diagnosi di mielopatia degenerativa questo è proprio il caso. La malattia causa un malfunzionamento dei segnali tra il cervello e quarti posteriori, con conseguente perdita graduale di funzionamento delle gambe posteriori che è simile a una paralisi.

Le razze più spesso associati con mielopatia degenerativa non sono in genere le razze lunghe garantiti, anche se sarebbe logico supporre queste razze avrebbero più problemi. Pastori tedeschi, setter irlandesi, Chesapeake Bay Retriever e le Corgis gallesi sono le razze più comunemente diagnosticato con la condizione. Dal momento che è più prevalente in razze specifiche è probabile una componente genetica alla condizione anche se non è stato isolato in questo momento. Ci sono altre malattie che possono verificarsi nei cani con mielopatia degenerativa, ma in questo momento non sono ritenuti essere causativo o fattori che contribuiscono allo sviluppo della condizione. La condizione inizia effettivamente nella zona del torace del midollo spinale e distrugge sia la guaina o rivestimento protettivo, del midollo spinale e le cellule del midollo spinale effettivi.

In genere i cani con myelopahty degenerativa inizia a mostrare segni del problema di età compresa tra 9-11 anni. Il primo segno evidente è la perdita di coordinamento o controllo muscolare nelle gambe posteriori, noto come atassia. Spesso le oscillazioni del cane sulle zampe posteriori, trascina le dita dei piedi a terra o attraversa anche i piedi posteriori uno sopra l’altro quando si cammina invece di tenerli in parallelo al movimento delle zampe anteriori. La malattia può progredire lentamente o più rapidamente, ed i sintomi possono essere inizialmente meno evidente, a volte e molto evidente in altri. La quantità di esercizio fisico non sembra alterare lo stato. Col progredire della malattia le arti posteriori diventano deboli e non sostenere il peso del cane fino a quando lui o lei è in grado di muoversi affatto o sostenere il loro peso. Nelle fasi più avanzate della mielopatia degenerativa del cane perdere il controllo della vescica e dell’intestino e può anche perdere il controllo degli arti anteriori, praticamente immobilizzare il cane.

Non vi è alcun trattamento noto della malattia e solo l’autopsia e l’esame microscopico della spina dorsale può confermare la diagnosi. E ‘importante escludere altri problemi, come problemi del disco, tumori e persino infezioni per fornire il corretto trattamento e assistenza medica. I cani con la condizione può trarre beneficio dalla terapia fisica e sedie a rotelle e ausili per la mobilità del cane per aiutarli a muoversi. Infezioni urinarie può essere un grosso problema e la necessità di essere attivamente trattati per prevenire ulteriori complicazioni. Dal momento che vi è una perdita di sensibilità degli arti non sembra essere alcun segno di dolore associati con la condizione, tuttavia quando la condizione diventa così debilitante maggior parte proprietari di scegliere di avere il cane messo a dormire.
Mielopatia degenerativa, problemi di salute, Salute

Eccessiva aggressività: paura più grande proprietario di un cane di
Narrow distichiasi Fessura palpebrale: Vedendo la malattia Chiaramente
Piangere e lacerazione in cani
Parassiti esterni può essere controllato
Osteodistrofia ipertrofica è un grande problema di crescita Breed
Pervietà del dotto arterioso: Mending a Broken Heart
Nistagmo
Immunità a bassa
Rottura navale nei puledri
Terzo Prolasso Causa della sindrome delle palpebre Eye Cherry
Anomalia provoca mutazioni delle cellule del sangue, spesso fatale per Pups

Leave a Reply