Emofilia A condizione gestibile nella maggior parte dei cani

Hemophilia nei cani, che possono effettivamente essere di tipo A o di tipo B, è un disturbo del sangue che impedisce la coagulazione del sangue nel sito di ferite o lesioni. Nel normale funzionamento cani senza emofilia ci sono serie di composti e sostanze chimiche che vengono rilasciate dal sangue e corpo in risposta ad un infortunio. Ogni reazione chimica porta ad un altro, che poi alla fine essendo incollata risultati nelle piastrine insieme da coagulanti nel sito della ferita, formando una sorta di diga naturale che arresta la perdita di sangue.

Nei cani con emofilia A, c’è un guasto nella catena di reazioni in fase di fattore XIII. Questa condizione, come con emofilia B, viene ereditato ed è un sesso-linked deficienza genetica, il che significa che è quasi esclusivamente visto in cani maschi. Le femmine possono essere portatrici così in razze soggette alla condizione, come i pastori tedeschi, doberman pinscher e Scottish Terrier, è importante verificare la capacità di coagulazione del sangue della donna prima della riproduzione. In emofilia A sangue realmente fa piastrine rilascio ma non aderire insieme per formare il coagulo. Questa forma di emofilia è più comune di tipo B e spesso non è così grave a meno che il cane ha lesioni multiple o una grave emorragia interna.

L’emofilia B è conosciuta anche come malattia di Christmas, dal nome Steven Natale, il primo essere umano identificato con la condizione. Questo è molto meno comune di emofilia A, ed è anche molto più grave emorragia interna e la morte per sanguinamento più frequenti con questa condizione. Spesso il primo infortunio anche moderata può provocare la morte per i cuccioli o cani con emofilia B. In alcune razze, come il Cairn Terrier, Bulldog francese e il Cocker Americano che si verifica raramente e di solito è da lieve a moderata dei sintomi. In alcune razze, come il Coonhound, Malamute e il San Bernardo i sintomi sono spesso da moderata a grave e sono molto più probabilità di essere fatale.

Emofilia B è una mancanza del fattore IX o il componente del plasma tromboplastina nella sequenza di coagulazione del sangue. Spesso questa condizione è notata la prima volta quando il cane è sterilizzati o castrati e il veterinario si accorge sanguinamento incontrollato durante la procedura chirurgica.

I cani che hanno entrambe le forme di emofilia avrà spesso un eccessivo sanguinamento delle gengive durante la dentizione, sangue nelle urine o in caso di diarrea, gengive pallide, gonfiori come bolle di sangue sotto la pelle e anche sangue dal naso. Poiché si tratta di una malattia genetica, malattia ereditaria non esiste una cura, ma ci sono modi per gestire i cani con emofilia in modo che possano vivere una vita felice e normale.

Nella maggior parte dei casi i cani con la condizione sarà immediatamente sterilizzati o castrati, se non è già stato fatto. Essi devono vivere in famiglie erano i rischi di lesioni è ridotto al minimo e il cane non è ammesso nel contatto di altri cani sconosciuti, per evitare il rischio di lesioni attraverso il gioco ruvido o combattimento.

Nei casi in cui il cane ha sanguinamento rapido o lento che non si fermerà, assistenza medica di emergenza sarà necessario per fermare il sangue clinicamente mediante cucitura o cauterizzare la ferita. Inoltre trasfusioni di sangue può essere necessario per ricostruire il sangue dopo un infortunio. In molti casi lievi proprietari non può mai essere a conoscenza che il cane ha la condizione a meno che non vi sia un significativo danno o un intervento chirurgico.
Emofilia, problemi di salute, salute, malattie genetiche, malattie del sangue

Staphylococcus Intermedius: A batteri della pelle Nasty
Compressione del midollo spinale: Comprendere le cause nei cavalli
Pulci
Infezioni della vescica
Un problema doloroso Piede: cisti interdigitali
Oh Quei Blues Pretty Baby
Cutanee allergiche e ormonale
Mormorii Cuore
Cribbing: un segno di noia nelle stalle
Sindrome di Wobbler non è sempre EPM
Tempra cartilagine

Leave a Reply