Rabbia – una malattia rara ma fatale in Cavalli

Letteralmente tutti i mammiferi possono ammalarsi con rabbia se esposti al virus. Rabbia è causata da un gruppo di virus noti collettivamente come rhabdovirus. Nella maggior parte dei cani, puzzole, procioni, volpi e pipistrelli sono diagnosticati con la rabbia, ma altri animali come gatti, cavalli, capre, mucche, pecore e anche le persone possono ottenere la malattia se morso da un animale rabbioso. Rhabdovirus è considerato zoonotiche, il che significa che possono essere trasferiti tra le specie e tra gli animali e gli esseri umani. Anche se è molto improbabile un essere umano potrebbe ottenere da una rabbia, cavallo contatto accidentale diretto con la saliva sotto le giuste condizioni potrebbe verificarsi.

Tutti i cavalli che sono diagnosticati con rabbia morirà, tipicamente in tre a cinque giorni del primo segno della malattia. Dal momento che i vaccini efficaci sono disponibili per evitare che il cavallo di sviluppare la rabbia dovrebbe lui o lei essere esposti, vale la pena l’aggiunta del vaccino al dosaggio normale.

I cavalli che si sviluppano i sintomi clinici della rabbia in genere mostrano segni di appetito bassa, salivazione eccessiva dal, la sensibilità della bocca, agitazione e eccitabilità alla luce, difficoltà a deglutire, mancanza di coordinazione, convulsioni e persino aggressione. Coliche e segni di convulsioni e paralisi in genere rilevare entro 24-48 ore dei segni clinici più miti. Dal momento che la malattia è sempre fatale maggior parte dei cavalli che sono noti per aver esposto alla rabbia e espongono i segni sono umanamente messo giù. I sintomi di solito si accende molto rapidamente e cavalli dovrebbero essere immediatamente isolati e tutti i materiali utilizzati nel trattamento del cavallo deve essere accuratamente disinfettati dopo l’uso. Biancheria da letto deve essere bruciato e programmi, disinfettare accuratamente stivali, rastrelli, pale, bancarelle e persone a contatto con il cavallo o l’area si trova il cavallo deve essere attuata immediatamente.

Una volta che un cavallo è stato morso da un animale rabbioso lo sviluppo dei primi segni di solito è in due a dieci settimane. Diagnosi diventa più problematico se il morso non viene rilevato o se l’incubazione del virus della rabbia è più lungo del previsto. In rari casi il tempo tra il morso ed i segni clinici possono essere fino ad un anno, facendo una diagnosi molto difficile. Oltre al ritardo temporale tra il morso e la diagnosi di un ulteriore problema è che i sintomi della rabbia sono molto simili a condizioni relativamente comuni. Questi possono includere equina herpes virus, virus del Nilo occidentale e myeloenchephalitis. Purtroppo l’unico modo in cui la rabbia è completamente confermato come la diagnosi è attraverso un esame post-mortem. La carcassa deve essere smaltito come richiesto dal dipartimento agricolo nella tua zona, di solito sotto la supervisione del veterinario.

Puledri di appena tre mesi possono essere vaccinati per la rabbia. Sapere se la rabbia è un problema nella vostra zona e anche il monitoraggio delle aree che si prende il vostro cavallo di è importante. Se avete intenzione di rimorchio o al movimento del cavallo per una nuova area di contattare un veterinario locale per vedere se ha la rabbia o è un problema e se la vaccinazione è raccomandata nella zona.
Rabbia, disturbi acquisiti, Salute, Vaccinazioni

Mastocitomi
Cutanee allergiche e ormonale
Risultati positivi nel ridurre al minimo i casi di anemia infettiva equina
Club Foot In Cavalli – un problema imbarazzo per gli allevatori
Mitrale valvulopatia cardiaca
Equine Herpes Virus: una preoccupazione per fattrici e puledri
Sono Hooves Inanellati o rigata Tutto ciò di cui preoccuparsi?
Lussazione della lente in Cani
Un problema doloroso Piede: cisti interdigitali
Pensate Red Nose del vostro cane non è un problema? Rifletteteci attentamente …
Segni e sintomi di diabete

Leave a Reply